E’ L’Ora del Carosello

Carosello Formiano

Ogni sera alle ore 20:00 in diretta su questa pagina FB, artisti formiani intratterranno con il proprio contributo artistico gli spettatori.

“Molti artisti formiani portano il nome di Formia fuori dai confini territoriali facendo conoscere non solo la propria arte ma anche il nome della città.
In questo periodo dove l’azione vitale è quella di restare a casa ho pensato di invitare gli artisti delle associazioni culturali, musicali e teatrali a ” donare” trenta minuti della propria arte alla città.
Perchè cultura è coltivare un terreno umile ma fertile, è cura, attenzione, condivisione, appartenenza: è comunità, è conoscenza. Un grazie a tutti gli artisti che prontamente hanno risposto con entusiasmo all’ iniziativa che comunque continua: coloro che vogliano aderire possono inviare una e mail a: assessorato.cultura@comune.formia.lt.it”

24 marzo 2020
Maurizio Stammati e I Racconti di Fernando

Maurizio Stammati, attore, regista, direttore artistico del Teatro Bertolt Brecht, eccellenza nel panorama nazionale e riconosciuto dal MIBACT quale impresa di produzione, teatro d’immagine e di figura.
Con il suo collettivo porta avanti l’esperienza del terzo teatro con un’attenzione particolare per la formazione delle nuove generazioni e del nuovo pubblico attraverso laboratori, promozione e produzione.
Ha all’attivo come attore/regista circa sessanta spettacoli, molti dei quali a livello internazionale in Asia, Europa ed Africa.
Lo spettacolo, I racconti di Fernando, cerca attraverso un cantastorie di raccontare un’epoca, dagli anni prima del grande conflitto ai nostri giorni

Guarda il video
Stammati

Folle volo

25 marzo 2020: è il DANTE’S DAY!

La Compagnia Teatrale Costellazione coglie l’occasione per proporre uno dei suoi Corti Corali Itineranti sull’Inferno di Dante.

IL FOLLE VOLO – Viaggio nel IV e XXVI Canto, rappresentato nel 2018 nello splendido scenario del Castello Medioevale di Itri (LT) è, infatti, parte del suo Progetto Artistico “Archeologia dell’Inferno – Dante nei Siti Archeologici” e si inserisce in quell’originalissimo percorso teatrale che, ormai da anni, la Compagnia ha intrapreso parallelamente alla produzione dei suoi spettacoli da palcoscenico.
Queste originali rappresentazioni dell’Inferno dantesco nei Siti Archeologici più significativi e suggestivi delle città, sia per la particolare drammaturgia che per l’inedita regia, richiamano migliaia di persone da tutta Italia, riscuotendo un grandissimo successo di pubblico.

LO SPETTACOLO
Lo spettacolo è un’interpretazione visionaria del Castello Medioevale di Itri (LT) e dei due Canti dell’Inferno dove appare inevitabile l’accostamento ideale della location al Castello degli Spiriti Magni del IV Canto dell’Inferno che popolano il Limbo e che “senza speme vivono in disio”.
In loro è custodita la conoscenza umana del sapere e dei sentimenti.
Nel “mare magnum” della conoscenza possibile esiste un punto di riferimento, una costante inviolabile perfino dalla morte stessa: l’amore.
Due i protagonisti dello spettacolo: Ulisse e Penelope.
L’Ulisse che Dante ci presenta è ormai vecchio.
Ma l’amore legato alla famiglia abbandonata non supera l’ardore di conoscenza che lo spinge ad andare ancora una volta per mare, incontro al “mondo sanza gente”, lasciando nuovamente sola sua moglie Penelope.
Ma questo spettacolo è una frattura emotiva, apparentemente insanabile, se non nella sospensione onirica derivante dal ricordo di lei.
È Penelope la custode ultima del ricordo della voce di Ulisse che con parole tremende allora e sempre, rimaste la sua ossessione, le comunica di voler riprendere il mare.
Una voce che ella rievoca con parsimonia. Riverbera nella sua mente come fosse ripetuta all’infinito, mescolata al ricordo ossessivo del cigolio emesso dal suo vecchio telaio, entrambi suoni destinati a sparire nel tempo.
La voce dell’uomo è intrisa di malinconia, legata alla certezza di intraprendere un ultimo viaggio verso il “mare aperto” con le uniche ali possibili: i remi della sua nave.
A Penelope restano l’amore e il ricordo della morte di Ulisse, il momento supremo.

Spettacoli danteschi prodotti
MOTEL INFERNO – Variazioni sul V Canto (Cisternone romano del I°sec. a.c. Formia – LT)
IL FIERO PASTO – Degustazioni del VI e XXXIII Canto (Criptoportici del I°sec. a.c. Formia – LT)
IL FOLLE VOLO – Viaggio nel IV e XXVI Canto (Castello Medioevale di Itri -LT)

La Compagnia Teatrale Costellazione è stata fondata nel 2005 da Marco Marino – Roberta Costantini.
Vincitrice di 130 Premi Nazionali, ha partecipato a 163 Manifestazioni Italiane e rappresentato l’Italia all’Estero ben 19 volte in:
Corea del Sud, Canada, 2 volte in Francia, 3 volte in Marocco, Repubblica Ceca, 2 volte in Polonia, Finlandia, Lituania, 3 volte in Belgio, 2 volte in Macedonia, Principato di Monaco, Germania.

Nell’agosto 2017, in concorso con 89 Paesi del Mondo, ha condotto l’Italia in finale al Festival MONDIALE di TEATRO di Montecarlo – Principato di Monaco con lo spettacolo IL GIOCO DELLE ROSE di Roberta Costantini – Marco Marino – Roberto Costantini

Spettacoli prodotti dalla Compagnia
IL GIOCO DELLE ROSE – LA CATTEDRALE – CHOCOLAT – IO SONO L’ACQUA – GENTE DI PLASTICA – DON GIOVANNI – IL FOLLE

Info
Compagnia Teatrale Costellazione
info@costellazioneteatro.it

Guarda il video

26 marzo 2020
Ambrogio Sparagna.

Ambrogio Sparagna, un aedo del nostro territorio che gira il mondo dando voce al silenzio dei borghi.
La sua musica è congiunzione tra terra e cielo, cantastorie di un territorio dove i monti guardano al mare.

Curriculum infinito, collaborazione con altri mostri sacri della musica, nelle sue tournée ha portato in giro per il mondo il nome di Formia e l’amore per la sua terra, il borgo di Maranola.
Nell’intervento di questa sera, il Maestro Sparagna eseguirà brani del suo repertorio e un breve accenno alla nuova musica che sta scrivendo.
Grazie, grazie, grazie, al Maestro Ambrogio Sparagna e alla sua musica.

Guarda il video
Sparagna
Compagnia sulle nuvole

27 marzo 2020 Compagnia sulle Nuvole

la Compagnia sulle Nuvole, sezione teatrale dell’associazione Openspace presieduta dalla prof. Ssa Eleonora Ricciardulli.
Si giova della partecipazione di tanti collaboratori e sostenitori.
Ha rappresentato commedie brillanti come Io, Alfredo e Valentina di De Santis, capolavori classici come Il Malato immaginario di Moliere, Favole come Pinocchio, Cenerentola e Alice, commedie napoletane come Vincenzo De Pretore di de Filippo, etc. E’ diretta dal regista Cosmo di Mille e dal direttore artistico Mirna La Porta.

Guarda il video

28 marzo 2020 il Maestro Marco Ciampi, pianist

Pianista a tutto tondo, vincitore del primo premio in più di trenta concorsi pianistici nazionali e internazionali grazie ai quali si è esibito presso alcune delle sale più prestigiose al mondo : International House of Music di Mosca, Carnegie Hall di New York, Seymor Theatre di Sydney, Sala Felipe Villanueva di Toluca, il teatro “La Fenice” di Venezia, il teatro “Coccia” di Novara, il teatro “Diana” e la “Sala Scarlatti” di Napoli, Castel Sant’Angelo di Roma e ancora in Francia, Gran Bretagna, Messico, Stati uniti, Germania, Norvegia, Spagna, Romania, Serbia, Macedonia, Belgio.

Le esecuzioni sono state trasmesse da Rai 3, radio ABC Classic (Australia), Radio Televisione Serba, Radio Vaticana, Radio Classic Moscow.
Direttore artistico del I “pianoFormia”, stasera alle ore 20:00 sarà con noi il Maestro Marco Ciampi.

Guarda il video
Ciampi
GYMNASIUM

Dalla Colombia il sassofonista, compositore e arrangiatore formiano Gianni Bardaro

di recente vincitore del premio internazionale “Grammy Latino 2019”.

L’altro contributo sarà quattro giovani musicisti del territorio che con il loro progetto GYMNASIUM Quartet si stanno imponendo all’attenzione cercando di esplorare sonorità legate al jazz attingendo anche da mondi apparentemente lontani da esso, come la musica classica e la world music.

A loro va il nostro ringraziamento per la disponibilità!

Appuntamento come sempre alle ore 20:00 e buon ascolto

GIANNI BARDARO & FRIENDS
Gymnasium Quartet
Domenico Vellucci – Sassofono
Paolo Zamuner – Pianoforte
Armando Iacovella – Chitarra
Alessandro Forte – Batteria

Guarda il video




…e molti altri sulla pagina facebook del Comune di Formia

Guarda il video